CFP Dec 14, 2021

Plautilla Bricci in 17th-century Rome (Rome, 11 Apr 22)

Roma, Galleria Corsini
Deadline: Feb 1, 2022

Yuri Primarosa

Nuove scoperte su Plautilla Bricci, pittrice e architettrice nella Roma del Seicento
Organizzazione e coordinamento scientifico: Yuri Primarosa

La prima rassegna monografica dedicata a Plautilla Bricci (Roma 1616 - post 1690) ha permesso al grande pubblico di scoprire una valente artista del Seicento e agli studiosi di potersi finalmente confrontare con una cospicua selezione delle sue opere, molte delle quali restaurate per l’occasione. Al termine dell’esposizione “Una rivoluzione silenziosa. Plautilla Bricci pittrice e architettrice” (Galleria Corsini, 4 novembre 2021 - 19 aprile 2022), le Gallerie Nazionali di Arte Antica ospiteranno una giornata di studi per continuare a riflettere su questa singolare figura di donna artista.
Oltre a tirare le somme sul corpus della pittrice e sulle sue relazioni artistiche, nel catalogo della mostra sono state proposte nuove attribuzioni e rilevanti scoperte documentarie. L’importanza dei prestiti delle opere esposte e lo spessore critico dei contributi presentati nel 2021, a più di dieci anni dai primi studi circostanziati sulla “Briccia”, hanno creato l’opportunità per nuovi approfondimenti su temi specifici e per un’aggiornata rilettura della personalità di Plautilla nel fecondo contesto storico e artistico del suo tempo.
Nonostante l’ormai vasta bibliografia presente sull’argomento, il “caso Plautilla Bricci” merita quindi di essere ulteriormente indagato. Il convegno, infatti, intende affrontare i molteplici aspetti dell’attività dell’artista offrendo nuovi dati e spunti su una serie di problemi rimasti ancora aperti. Oltre al percorso professionale ed esistenziale di Plautilla (anche nel quadro delle istituzioni accademiche), si intendono approfondire i suoi rapporti con committenti, artisti e uomini di cultura, e ripercorrere le vicende storiche e conservative di alcuni suoi capolavori.
L’acceso dibattito contemporaneo sulle questioni di genere, che rende la vita e la carriera della Bricci più che mai attuali, non deve indurre a guardare a questa artista con le lenti deformate del presente. L’intento della mostra e di questa giornata di studi, infatti, non è quello di consegnare alla storia una nuova icona, bensì quello di approfondire la conoscenza di un personaggio unico nel suo tempo, aggiungendo nuovi tasselli al suo profilo umano e professionale all’insegna della ricerca della verità storica. A tal fine dovrà essere adottato un approccio filologico e interdisciplinare, a partire dalle aggiornate considerazioni pubblicate nel catalogo della mostra, frutto della collaborazione di un gruppo di studio formato da alcuni dei maggiori specialisti dell’artista e del suo contesto culturale.
Gli interventi potranno affrontare casi già conosciuti ma analizzati con un approccio innovativo o presentare documentazione inedita, utile ad ampliare la conoscenza del tema.
Le proposte dovranno essere inviate in forma di abstract (max 2000 battute), unitamente a un breve CV, entro il 1 febbraio 2022 a: yuri.primarosabeniculturali.it
I testi potranno essere presentati in italiano, inglese e francese. Sono previsti contributi per le spese di viaggio e/o di pernottamento. È prevista la pubblicazione degli atti.

--------------------

New discoveries about painter and architect Plautilla Bricci in 17th-century Rome
Scientific organization and coordination: Yuri Primarosa

Thanks to the first exhibition on Plautilla Bricci (Rome 1616 - post 1690), the greater public has had the opportunity to discover this very talented 17th-century artist and scholars have finally been able to view a significant selection of her works, many of which were restored for the occasion. At the end of the exhibition “A Silent Revolution: Plautilla Bricci, painter and architect” (Galleria Corsini, November 4, 2021–April 19, 2022), Gallerie Nazionali di Arte Antica will be hosting a day of study to continue reflecting on this unique female artist.
In addition to taking stock of Bricci’s corpus and her relations within the art world, the exhibition catalog offers new attributions and important documentary findings. The importance of the works loaned for the exhibition and the depth of the critical essays submitted in 2021, more than 10 years after the first studies done on Plautilla “Briccia”, have created an opportunity for new analysis of specific topics and new interpretations of Plautilla within the fertile historical and artistic context of her time.

Despite the now vast bibliography on the topic, the “case of Plautilla Bricci” deserves further investigation. This conference aims to address the many aspects of her activities as an artist, offering new data and food for thought on a series of questions that have yet to be answered. In addition to Plautilla’s professional and existential path (also within the academic institutions), the conference intends to look closely at her relationships with her clients, artists, and men of culture and follow the history and conservation of some of her masterpieces.
We should not be tempted to look at Plautilla through the distorted lens of the present in light of the current heated debate on gender issues, which makes the life and career of Plautilla Bricci more topical than ever. The intent of the exhibition and of this day of study is not to give history a new icon, but to take a more in-depth look at a figure who was unique for her time, adding new pieces to the puzzle of Plautilla as a person and professions in pursuit of historical truth. For this reason a philological, interdisciplinary approach should be adopted, starting with the up-to-date reflections published in the exhibition catalog, fruit of the work of a study group made up of some of the foremost specialists on this artist and her cultural context.

The papers submitted may address already-known cases that have been analyzed using an innovative approach or they may offer unpublished documents that will help broaden awareness of the topic.
The proposals must be sent in the form of an abstract (max 2000 characters), together with a short CV, by the 1st February 2022 to the following address: yuri.primarosabeniculturali.it
The submissions may be presented in Italian, English and French. We plan to contribute to travel and/or accommodation expenses. We plan to publish the papers.

Reference:
CFP: Plautilla Bricci in 17th-century Rome (Rome, 11 Apr 22). In: ArtHist.net, Dec 14, 2021 (accessed May 22, 2022), <https://arthist.net/archive/35544>.

^